logo fatf

Franco Agostino Teatro Festival

dal 1999 il Teatro dell'Educazione

XXI Edizione: Ancora Grazie

Ancora Grazie

22/03/2019
Formazione

Teatro San Domenico

Convegno ‘Ancora grazie’

Ancora Grazie

Convegno con gli studenti delle scuole cittadine

Venerdì 22 marzo 2019 dalle 10,30 

Teatro San Domenico

‘Cosa si dice?’ Quante volte, da bambini, abbiamo sentito pronunciare questa frase ai nostri genitori, perché rispondessimo cortesemente a un complimento, a una caramella donata, a un sorriso inaspettato.  

L’importanza della parola ‘Grazie’ ci accompagna sin dall’infanzia, sia per il senso di familiarità e scambio reciproco che la contraddistingue, sia per la sua centralità nelle relazioni sociali e negli incontri che segnano la quotidianità di ognuno di noi.  

L’espressione ‘Ancora grazie’ poi, titolo della XXI edizione del Franco Agostino Teatro Festival, assume un ulteriore significato perché presuppone la continuità di un legame affettivo che, nonostante la confidenza e la conoscenza approfondita, non rinuncia al rispetto dell’altro. Non si arrende, insomma, a dare per scontato ciò che si riceve. Ma ogni volta, quel che arriva è dono, sorpresa, stupore di contare per qualcuno, consapevolezza che quel qualcuno, chiunque esso sia e in qualunque modo lo abbia fatto, ha pensato a noi. 

Non a caso, la parola ‘Grazie’ è usata per esprimere questo concetto universalmente e trasversalmente, nelle situazioni più disparate: lavorative, famigliari, nei convenevoli, nelle cerimonie ufficiali e tanti altri ambiti. 

Anche nei momenti in cui la vita sembra mettere alla prova e si fa più difficile.

E se negli ultimi tempi sembra essere andata un po’ perduta l’abitudine a pronunciarla o talvolta alle nuove generazioni può sembrare antica e una perdita di tempo allora è il momento buono di riscoprirla e lasciarsi sorprendere dall’atmosfera calda e accogliente che emana. Di come sia capace di cambiare anche lo spirito di un’intera giornata.  

 

I RELATORI

Valeria Benatti- Speaker di Rtl 102.5, scrittrice e volontaria al Caf, Centro aiuto famiglia e anche nel consiglio direttivo del Child in need Institute. Nel 2011 pubblica ‘Kitchen in love (poi diventato programma televisivo su Fox Life); nel 2013 ‘Fulminata d’amore’; nel 2014 la biografia del medico indiano Samir Chaudhuri ‘La scelta di Samir’ devolvendo il ricavato delle vendite a progetti benefici. Sempre nel 2014, ‘Love Toys’. E nel 2016 ‘Gocce di veleno’, sula tematica della violenza contro le donne. Nel 2017 è Premio selezione Bancarella. 

 

Cristiano Cavina – Scrittore romagnolo che prende spunto dalla vita in famiglia, passata e presente per raccontare la realtà. Ha iniziato a scrivere per puro piacere personale, nonostante gli studi tecnici e il lavoro di pizzaiolo gli indicassero un’altra strada. Ma ben presto le sue opere cominciano ad essere pubblicate e da allora, con Marcos y Marcos, ha pubblicato Alla Grande, Nel Paese di Tolintesàc, Un’ultima stagione da esordienti, i Frutti dimenticati, Scavare una buca, Inutile Tentare Imprigionare Sogni, La pizza per autodidatti e Pinna Morsicata.Con Feltrinelli, l’ultima fatica, Fratelli nella notte, ispirata al nonno.