logo fatf

Franco Agostino Teatro Festival

dal 1999 il Teatro dell'Educazione

XXII Edizione: Io Sono Te!

Io Sono Te! Tu Sei Me!

23/03/2020
Formazione

Da definire da definire Crema

Tocca a noi! Convegno

Come ogni anno, anche il tema del XXII Fatf sarà declinato in varie iniziative. Io sono te-Tu sei me vedrà quindi l’approfondimento del tema del senso di responsabilità personale, che sta alla base del rispetto nei confronti degli altri, nell’ambito dei rapporti sociali e interpersonali. Saranno nostri ospiti Alessandro Gallo, scrittore, attore e regista teatrale e Charlie Moon, YouTuber di successo.

 

TOCCA A NOI!

Convegno Fatf XXII per le Scuole Superiori

LUNEDI’ 23 MARZO 2020 dalle 10.30

Io e te, non c’è nulla al mondo di più vero e di più importante del rapporto con l’altro. Un altro che io non guardo dall’alto al basso, ma con gli occhi di chi ha voglia di capire, di comprendere, di apprezzare, di conoscere e di riconoscersi. Perché lo sguardo verso l’altro, sia esso un genitore, un amico, un insegnante, un collega, ma anche la natura, il mondo, la cultura, la città, lo sguardo con cui ci relazioniamo con chi o con cosa ci sta di fronte, deve sempre partire dall’altro. E’ nell’altro e dall’altro che parte, si origina e si alimenta il senso di responsabilità e di capacità di guardarsi dritti negli occhi, di affermare o disconoscere quello che la società ci fa essere, ciò che il mondo intorno a noi ci ha appicciccato addosso. Perché è necessario, giusto (anche se a volte difficile) affermare sempre con coraggio ciò che si è, chi si vuole essere e cosa non si vuole essere o diventare. Senza rispetto e senza riconoscimento non ci può essere responsabilità; senza saper condividere gli spazi e gli oggetti con gli altri non ci può essere convivenza; senza la capacità di abbracciare non ci può essere la gioia di essere abbracciato; senza la voglia di mettersi in gioco in maniera disinteressata non può esserci la soddisfazione di raccogliere insieme i risultati del lavoro. Un lavoro che quotidianamente portiamo avanti con chi ci sta vicino, ma che conduciamo inevitabilmente anche su noi stessi, su quel Io che a volte non ha il coraggio di dire tutto ciò che pensa, su quell’io che si uniforma per semplicità al pensiero comune, ma che – se si osserva davvero – deve saper affermarsi come uno, annientarsi come nessuno, ma responsabilizzarsi insieme ai centomila che animano il mondo. Da queste suggestioni si muoverà il convegno della XX Edizione FATF Tocca a noi! Relatore, lunedì 23 marzo 2020 (alle 10,30), sarà il giovane scrittore Alessandro Gallo e, come ospite al femminile, la YouTuber Charlie Moon.

dialogheranno con il giornalista Paolo Gualandris sul tema, a partire anche dalle rispettive pubblicazioni. Come sempre, la proposta è rivolta alle classi delle scuole superiori e agli insegnanti accompagnatori, ai quali saranno consegnate le copie dei libri dei due autori.

 

Alessandro Gallo nasce a Napoli nel 1986 da una famiglia camorrista, dalla quale però, ben presto, si riscatta. Il suo riscatto nasce dalla passione per il teatro, attraverso il quale cerca di contaminare le nuove generazioni: con il teatro sociale prova a contrastare il fenomeno della criminalità organizzata. Si laurea al Dams. E’ regista e scrittore: tra le sue pubblicazioni, la trilogia “Scimmie”, “Tutta un’altra storia” e “Andrea torna a settembre”; ha inoltre scritto “Non diamoci pace. Diario di un viaggio (il)legale”, ‘’La grammatica di Nisida”. “Era mio padre”, testo che presenterà al convegno del FATF, è la sua ultima opera ed è il racconto della scelta che ha segnato la sua vita: tornare e costruire qualcosa che offra un’opportunità di riscatto sociale alle nuove generazioni.

Elena Valecce, in arte, sui social e ormai anche nella vita, è conosciuta come Charlie Moon il suo alter ego creato nel 2014 assieme al suo canale youtube, che ad oggi conta 320.000 iscrizioni e più di 44 milioni di visualizzazioni. Studia Media Design a Milano e lavora come regista e videomaker. La sua pagina Instagram conta più di 150.000 seguaci. Dicono di noi, il suo ultimo romanzo fresco, emozionante, che descrive in maniera delicata e sincera le relazioni tra adolescenti che si affacciano nel mondo degli adulti e che si stanno ancora scoprendo, a volte aiutati e a volte ostacolati dalle piattaforme social che ormai sono parte integrante delle loro vite.