logo fatf

Franco Agostino Teatro Festival

dal 1999 il Teatro dell'Educazione

XXII Edizione: Io Sono Te!

Io Sono Te! Tu Sei Me!

22/04/2020
Concorso

Teatro Don Bosco San Lorenzo Novara


Warning: Use of undefined constant event_detail - assumed 'event_detail' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/teatrofe/public_html/edizione.teatrofestival.it/wp-content/themes/acqualiofilizzata/single-event.php on line 42

FATF NOVARA DATE ANNULLATE

IO SONO TE-TU SEI ME

In questo momento ancora di più

Rimandiamo tutte le nostre attività a quando tutto sarà finito!

Sono state e saranno settimane difficili; la nostra città, l’Italia, il mondo sono immersi in un’emergenza che non avremmo mai immaginato di vivere. Siamo chiusi in casa, senza scuola, senza incontri, senza abbracci, senza le solite lezioni, senza teatri…. sembra che ci manchi tutto, la nostra normalità sembra lontanissima, ma abbiamo riassaporato la capacità di fermarci a riflettere, di goderci la famiglia (a volte anche solo attraverso un video o un telefono), di pensare a quanto fosse davvero normale la nostra normalità.

Siamo fermi, ma le nostre menti si muovono e lavorano. Siamo su un divano, ma il nostro pensiero vola lontano ai nostri nonni, ai nostri amici, ai nostri compagni e in qualche modo riusciamo ad essere vicino a loro e far sentire la nostra presenza. Perché oggi più che mai è attuale e tangibile la riflessione che avevamo pensato per e con i nostri ragazzi per questa XXII edizione del FATF!

Io sono Te – Tu sei me, nulla di più concreto in questo momento di difficoltà, nulla di più bello e di più significativo dell’immedesimarsi nell’altro, nel mio vicino di casa che è solo, nel medico che sta lavorando tantissimo in ospedale, nell’insegnante e nella prof che ci fa lezione da casa, nella nonna che aspetta la mia telefonata per farle un po’ di compagnia, nella cassiera del supermercato che lavora anche di domenica, nella mamma che al computer in cucina porta avanti il suo lavoro come se fosse in ufficio…. Sono cambiate tante cose, ma proprio rispettare questi cambiamenti ci porterà a tornare presto alle abitudini di prima.

Alla luce di tutta questa situazione ci sembra corretto, doveroso, giusto e soprattutto rispettoso nei confronti di tutti sospendere le attività del Festival previste per il mese di maggio e rimandare tutto a quando le condizioni lo permetteranno. Se anche le scuole dovessero riaprire – e non sappiamo purtroppo quando – non ci saranno i tempi per riprendere e portare a compimento il percorso didattico e pedagogico che avevamo pensato per i nostri ragazzi e ci sembrerebbe comunque rischioso riunire i nostri piccoli cittadini di domani in teatro o in piazza tutti insieme a distanza ravvicinata. Riteniamo che sia educativo e responsabile, in questo momento così drammatico, dire STOP ai momenti di festa, di teatro e di musica che stavamo organizzando per riprenderli quando potremo con una nuova grinta e un rinnovato entusiasmo.

Per ora un grosso abbraccio a tutti, bambini, insegnanti, presidi, educatori, operatori