logo fatf

Franco Agostino Teatro Festival

dal 1999 il Teatro dell'Educazione

XX Edizione: E' Festa!

E' Festa!

24/05/2018
Concorso

Teatro San Domenico

Rassegna Concorso XX Edizione: scuole superiori

 

Le coppe Franco Agostino alla Cantina delle Arti di Sala Consilina (Salerno) con ‘I Giganti 2.0’ come gruppo extrascolastico e a Wlf del liceo Bellini di Novara (gruppo scolastico). E la coppa ‘Lalla Martini’ allo spettacolo To ‘B’ or not to ‘B’ dell’Associazione culturale Il Mosaiko di Corbetta (Milano). Sono questi i vincitori della seconda giornata di rassegna-concorso del Franco Agostino Teatro Festival, dedicata alle scuole superiori.

Le premiazioni hanno chiuso anche questa giornata. La targa ‘Lalla Martini’ della giuria popolare (ragazzi) è andata a To ‘B’ or not to ‘B’ dell’Associazione culturale Il Mosaiko di Corbetta (Milano). Le coppe Franco Agostino alla Cantina delle Arti di Sala Consilina (Salerno) come gruppo extrascolastico e a Wlf del liceo Bellini di Novara (gruppo scolastico). Soddisfazione della presidente Gloria Angelotti.
Anche per questo appuntamento della XX edizione del Franco Agostino Teatro Festival, la Rassegna Concorso, l’associazione culturale ha gremito il Teatro San Domenico di Crema. Sette spettacoli sul palcoscenico, con centinaia di protagonisti, che si sono sottoposti al giudizio degli esperti: Roberta Carpani (Comitato scientifico Fatf); Graziella Perego (AGITA – Genova); Marina Marazzi (Comitato Soci Coop Crema); Antonio Chessa (Fondazione San Domenico);  Martina Guerinoni (Università Cattolica di Milano). Nella giuria dei ragazzi, le classi delle scuole cittadine: scuole medie Trescore Cremasco e Galmozzi, liceo linguistico e classico Racchetti e scientifico Da Vinci, Sraffa, Marazzi e Galilei. Oltre ai giovani dell’alternanza scuola-lavoro del liceo classico Racchetti. Sul palco storie ispirate ai classici, come Pirandello, ma anche riflessioni sul bullismo, sul ruolo degli adulti, sulla storia del popolo contrapposto al potere, la lotta tra il bene e il male, le emozioni adolescenziali, la passione per il teatro.

E adesso non resta che aspettare la volata finale, con le tre giornate artistiche: il concerto di domani sera ‘L’attesa’, sempre con giovanissimi musicisti sul palco in uno spettacolo che avrà la direzione artistica di Nicola Cazzalini e il coordinamento di Irene Alzani. Direttore d’orchestra il maestro Eva Patrini. Sabato, la festa di piazza riempirà la città. E domenica sera, lo show dei Sonics, al Campo di Marte.

 

 

Ecco le motivazioni delle giurie per i gruppi vincenti:

I GIGANTI 2.0 – LA CANTINA DELLE ARTI SALA CONSILINA SALERNO

La giuria apprezza il lavoro di accostarsi a un grande classico, realizzato con energia, padronanza di scena e spontaneità. Sottolinea anche il buon lavoro di gruppo, con un ritmo recitativo appropriato e scorrevole.

TO ‘B’ OR NOT TO ‘B’ – ASSOCIAZIONE CULTURALE IL MOSAICO CORBETTA (MI)

Il lavoro si connota per un’efficace drammaturgia corale costruita attraverso la ricerca testuale e la tessitura da parte di tutti componenti del gruppo. Si apprezza l’invenzione di immagini sceniche intense e capaci di accompagnare la storia raccontata. La richiesta di aiuto agli adulti affiora anche nell’ironia che stempera la drammaticità del soggetto.

WLF – THE LAB LICEO BELLINI NOVARA

Lo spunto di Molière è assorbito e ricreato dal gruppo attraverso una contaminazione di linguaggi e stili recitativi. Ironia e senso di humour arricchiscono il lavoro corale gustoso e vivace, che arriva con generosità al pubblico.

Le motivazioni per le altre compagnie:

RUMORISENZASCENA – ASSOCIAZIONE LUMEN TEATRO PADERNO DUGNANO (MI)

Il lavoro si concentra sulla recitazione dei singoli interpreti e valorizza il loro apporto individuale. La scelta testuale è interessante e coraggiosa, per la messa in scena della metateatralità che ha fortemente impegnato tutti i ragazzi.

LA CURA – ASSOCIAZIONE ACADEMY OLEGGIO (NO)

Il lavoro presenta una scrittura semplice e immediata sulle emozioni, costruita con una efficace elaborazione di gruppo. Si evidenzia la partecipazione degli interpreti a un tema cruciale della crescita come nell’età adulta.

QUESTA INGORDA DOPPIEZZA – IIS ROMANI CASALMAGGIORE (CR)

Il gruppo lavora su un grande classico che è riscritto con gioco e ironia. Interazione con gli spettatori, costumi creativi, linguaggi coreografici arricchiscono la proposta e fanno apprezzare la riflessione sul tema del potere.

BENE VS MALE – L’ENTROPIA DELL’UOMO ITIS RIVA SARONNO

Il lavoro valorizza un gruppo ampio e articolato in cui spicca la presenza dell’ensemble musicale dal vivo. La capacità di azione corale si incrocia con spontaneità e freschezza adatte a una storia semplice frutto evidente dell’esperienza dei ragazzi.

Tutti i gruppi della seconda giornata FATF

  • Associazione culturale Il Mosaiko di Corbetta (Milano) – ‘To B or not to B’
  • La Cantina delle arti (Sala Consilina-Salerno) – ‘I Giganti 2.0’
  • The Lab Liceo Bellini (Novara) – ‘Wlf’
  • Associazione Lumen Teatro (Paderno Dugnano-Milano) – Rumorisenzascena
  • Associazione Academy Oleggio (Novara) – ‘La cura’
  • IIs Romani (Casalmaggiore-Cremona) – ‘Questa ingorda doppiezza’
  • Itis Riva Interclasse (Saronno) – ‘Bene vs Male L’entropia dell’uomo’